Enac ha appena pubblicato sul proprio sito istituzionale la circolare LIC-15 che contiene le disposizioni per ottenere il cosiddetto “patentino” a partire dal 1 Luglio. Novità principale rispetto alla bozza è quella che è stata istituita la nuova classe di droni che va da 300g a 4 kg e la possibilità di ottenere l’attestato anche se non si supera pienamentela visita medica LAPL.

Il candidato pilota dovrà frequentare un corso teorico comprendente normativa aeronautica, meteorologia, circolazione aerea e impiego del SAPR. Permesso un corso a distanza ma solo per il 50% della sua durata. Al termine della parte teorica è previsto un esame a risposta multipla su 24 domande, bisogna rispondere correttamente ad almeno il 75%

Il corso pratico è composto da un minimo di 30 missioni la cui durata singola deve essere di almeno 10 minuti. Al termine del corso pratico è previsto lo skill test ovvero un esame di conduzione dell’apr della classe scelta

Chi presenta condizioni di diminuzione di idoneità medica che non gli permettono di superare la visita medica di classe LAPL può comunque avere la possibilità di ottenere l’attestato di pilota per i soli APR condotti in VLOS, cioè a vista, se il medico aeronautico attesta la sua idoneità psicofisica sufficiente a tale scopo.

Il resto della circolare parla dei nuovi centri di addestramento e su come diventare istruttore ed examiner e come convertire gli attestati già ottenuti.

circolare enac scuole volo_thumb[1]

Fonte: www.quadricottero.com